Rimozione computer bloccato dalla schermata della Polizia postale

Se non si è esperti, è preferibile rivolgersi a noi così oltre ad ottenere la rimozione del virus faccaimo altre attività per evitare il ripetersi di episodi di questo tipo soprattutto formativo.

Se si è un utente con una discreta dimestichezza col copmputer, si può tentare di rimuovere il virus procedendo all’esecuzione di queste semplici operazioni:

  1. Spegnere il computer e farlo ripartire in “modalità provvisoria” premendo ripetutamente (durante la fase di accensione) il tasto “F8” ed accedere al computer come utente amministatore o di pari livello;
  2. Cliccare con il mouse su START posto in basso a sinistra della barra delle applicazioni;
  3. All’apertura del menu fare clic su “Tutti i programmi” , così da aprire l’elenco dei software installati;
  4. Cercare la cartella “Esecuzione automatica” e, una volta individuata visualizzarne il contenuto;
  5. Viene visualizzata la lista dei programmi che si avviano automaticamente all’accensione del computer;
  6. Appare tra gli altri, il file “WPBT0.dll” oppure un file con nome identificativo del tipo “0.< una serie di altri numeri >.exe” (il file si può presentare in altre varianti sintattiche);
  7. Selezionare il file ed eliminarlo con il tasto “CANC” oppure “DEL” o spostarlo nel cestino;
  8. Svuotare il cestino per eliminare definitivamente il malware;
  9. Rriavviare il computer normalmente, per verificare l’effettivo rimozione dell’intruso;
  10. Provvedere all’installazione (e al costante aggiornamento) di un programma antivirus che possa preservare da futuri analoghi inconvenienti.

ATTENZIONE!!!! spesso anche l’antivirus più scrupoloso è impotente difronte al click compulsivo dell’utente non attento ai messaggi, spesso in inglese (quando va bene), che compaiono sullo schermo.
schermata polizia postale

Questa voce è stata pubblicata in internet, sicurezza e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

verifica *