Teoria Backup 3-2-1 e ransomware

Che cos’è il principio del backup 3-2-1?

Il principio del backup 3-2-1 è una strategia comune che amplia la sicurezza dei dati attraverso la diversificazione delle copie e la distribuzione in varie posizioni. La regola prevede almeno tre copie dei dati, due su supporti diversi e almeno una fuori sede o nel cloud.

L’obiettivo è garantire la disponibilità di backup aggiuntivi in caso di guasto di uno, proteggendo così i dati critici.

Vantaggi del principio del backup 3-2-1

I backup sono cruciali per la continuità aziendale, e questa regola offre diversi vantaggi:

  1. Distribuzione delle posizioni di backup: Evita che un singolo problema di dati in un’area comprometta tutte le fonti di backup.
  2. Indipendenza da un unico backup: Creazione di copie aggiuntive per evitare dipendenza da un singolo backup. In caso di danneggiamento o perdita di una copia, è possibile accedere all’originale e a un’altra copia.
  3. Maggiore protezione dei dati: La diversificazione delle copie protegge i dati, assicurandone la disponibilità quando necessario.

Come funziona una strategia di backup 3-2-1?

La strategia segue tre regole:

  1. Tre copie totali: Mantieni l’originale più due copie aggiuntive.
  2. Due supporti diversi: Archivia i backup su due tipi di supporti diversi, come spazio in sede e nel cloud.
  3. Una copia fuori sede: Conserva almeno una copia in un luogo diverso dall’ufficio o dall’organizzazione, spesso nel cloud per facilità di gestione.

Infine, per isolare l’archiviazione di backup da malware e virus, è consigliabile il distacco fisico, considerando che alcuni malware possono montare file system senza assegnare lettere di unità, richiedendo un’attenzione particolare alla sicurezza.